Acquisto Diretto Porcellana

acquistoAcquisto Diretto Porcellana
 
Le nostre creazioni conservano il marchio napoleonico che testimonia l`originalità della nostra Porcellana. Centrotavola, brocche, statue e figure, vasi, tazze... Nei secoli la produzione di porcellane di Capodimonte ha portato alla creazione di innumerevoli capolavori artigianali, perchè l`attività dei ceramisti di Capodimonte è proseguita anche dopo il tramonto dei fasti borbonici e ancora oggi rappresenta il vanto dell`artigianato artistico napoletano.Per i nostri appasionati collezionisti abbiamo pensato di mettere a disposizione un appartamento adiacente allo studio. Alla fine del 1707 alla corte dell` elettore di Sassonia Augusto il Forte il barone Ehrenfried Walther von Tschirnhaus , aiutato dall` alchimista Johann Friedrich Böttger, trovò una formula per produrre la porcellana dura, ovvero l`aggiunta del caolino E nel 1710 fu fondata la Königlich-Polnische und Kurfürstlich-Sächsische Porzellan-Manufaktur (Manifattura di porcellane regia polacca ed elettorale sassone).La porcellana bianca e la ceramica bianca sono due materiali di impareggiabile valore quando si tratta di creare oggetti decorativi di particolare bellezza, oggetti di uso comune, come piatti e tazze, dotati di spiccato valore estetico. Capo pittore della manifattura era Johann Carl Wendelin Anreiter von Zirnfeld Tuttavia l`impegno ripagò dello sforzo, Nello spazio di pochi decenni la manifattura divenne un`azienda di notevoli dimensioni; nel 1774 occupava già oltre 100 operai e fabbricava maioliche e porcellane da arredamento e da tavola di grande gusto artistico, per le quali era conosciuta in tutta Europa.Gli oggetti d`arte in maiolica, porcellana e ceramica rappresentano una raffinata forma d`arte che trova sempre più spazio nei nostri cataloghi, visto il sempre crescente interesse sul mercato d`arte contemporaneo.  Il primo degli imperatori Ming diede un impulso decisivo all`arte della porcellana fondando la celebre manifattura di Ching-tê-Chên , la cui produzione, mantenendo la qualità elevatissima della porcellana Sung e la caratteristica decorazione bianca e blu del periodo precedente, raggiunse un`eccezionale perfezione tecnica con le porcellane smaltate a vari colori, le cosiddette famiglie” (verde, nera, più tardi rosa).E successivamente nella sua ditta poi passata al figlio, Giovanni Carusio.  Le manifatture si limitarono pertanto a imitare l`aspetto esteriore delle porcellane orientali trasferendone le decorazioni sulle maioliche I primi risultati positivi si ebbero presso la manifattura fiorentina fondata da Francesco I de` Medici dove, nel 1575, Bernardo Buontalenti e Flaminio Fontana elaborarono una ricetta base di cristallo di rocca , sabbia e terra di Vicenza ricca di caolino con cui si ottenne una pseudoporcellana, detta porcellana medicea”.
 
ADVERTS
Hallu Forte
http://www.hallumotion.it
hallumotion.it
Questo consente di ripristinare il comfort camminare e rimuove in
Nella foggia e nei temi decorativi la porcellana prodotta nel Settecento nei più famosi centri europei rispecchiò, sia pure con stili diversi, il gusto dell`epoca, tutto improntato alla grazia e all`eleganza delle forme rococò I numerosi pezzi dei servizi da tavola sono per lo più ornati con motivi floreali, insetti, paesaggi arcadici, scene pastorali, soggetti esotici, damine e cavalieri, che con i loro scintillanti colori rendono ancor più preziosa la raffinata materia.Molti i pezzi collezionati dai Lorena - in particolare Pietro Leopoldo e Ferdinando III - ma il cuore del Museo delle Porcellane fiorentino, istituto nel 1973, resta la collezione della famiglia Savoia: i sovrani, durante la propria permanenza a Palazzo Pitti, decisero di unificare alcune raccolte provenienti anche da altre regge, incrementando l`assortimento in numero e varietà.Costituiranno l`unica eccezione le strutture amovibili della manifattura di Capodimonte, i relativi materiali esistenti nei magazzini, le forme, ma soprattutto i prestigiosi artefici che avevano reso possibile il miracolo Capodimonte: uomini e cose vengono imbarcati su tre tartane al seguito del sovrano e, sistemati in un edificio al Buen Retiro, dove in meno di un anno, furono in grado di riprendere l`attività interrotta sul suolo napoletano.Quindi per tutto il periodo della reggenza, con Ferdinando IV giovane ragazzo - al momento della partenza del padre Ferdinando aveva solo nove anni - il progetto di una nuova fabbrica per la porcellana non si pose nemmeno sebbene molti degli antichi lavoranti di Capodimonte rientrati dalla Spagna, scrivessero lettere per ottenere sussidi per suggerire di rinverdire una tradizione che tanto lustro aveva dato alla corona al tempo di Carlo.Uno dei rimedi assolutamente naturali, con cui intervenire al fine di eliminare l`ingiallimento delle porcellane causato dal tempo, è rappresentato dall`uso del comune sale da cucina fino: esso, andrà inumidito con un po` di acqua fredda ed impiegato direttamente sulle porcellane, strofinando delicatamente su di esse; l`ingiallimento, andrà via in un batter d`occhio.